mercoledì , 8 dicembre 2021

Weekend 15-16 ottobre 2016

“Lucrezia Romana. La virtù delle donne da Raffaello a Reni” – Parma, Galleria Nazionale, dal 26 settembre 2016 all’8 gennaio 2017

lucrezia_romana_parma

La mostra, contenente opere da Raffaello fino a Guido Reni, intende rinsaldare la convinzione che estirpare la violenza verso le donne è il primo passo di un recupero morale e civile.
Tra i soggetti inerenti le figure femminili troviamo “Lucrezia Romana”, figlia e moglie nella Roma etrusca dei Tarquini che, non avendo potuto resistere all’oltraggio fisico infertole dal potere, sacrificò pubblicamente la propria vita per offrire ai suoi concittadini la motivazione alla ribellione rispetto alle vessazioni gravissime dei dominatori.
Orario: da martedì a domenica, dalle 8.30 alle 18.00.

Sapori del territorio: “Mortadella di Bologna Igp” – Carne di suino di forma generalmente ovale o cilindrica, dall’apparenza compatta con una certa consistenza, superficie liscia, vellutata, colore uniforme rosa brillante con il 15% minimo di quadretti di grasso possibilmente uniti a frammenti di tessuto muscolare. L’involucro esterno può essere naturale o sintetico ed il prodotto è sottoposto ad una cottura prolungata. Il prodotto deve rispondere a specifiche caratteristiche chimico fisico e organolettiche nel rispetto del disciplinare e dei regolamenti.
 

Presso la Palazzina Gregoriana di Roma, dal 30 settembre al 13 novembre, ci sarà la mostra: “Tesori gotici dalla Slovacchia”

tesori_gotici_slovacchia_roma

La mostra presenta 36 opere risalienti ai secoli XV e XVI, molte delle quali esposte per la prima volta, provenienti dai più importanti musei e chiese della Slovacchia, realizzata in occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea affidata alla Slovacchia per il secondo semestre del 2016.
Le opere esibite si possono suddividere in due gruppi. Il primo è costituito dai capolavori realizzati da Pavol di Levoca e databili alla prima metà del Cinquecento. Il secondo gruppo è formato da oggetti essenzialmente liturgici, concepiti e realizzati nelle botteghe degli orafi slovacchi. La produzione di questi antichi maestri del Cinquecento e del Seicento era largamente sconosciuta.
Orario: martedì – mercoledì – venerdì – sabato – domenica dalle ore 10.00 alle 16.00 (ultimo ingresso ore 15.00). Giorni di chiusura: lunedì e giovedì.

Sapori del territorio: “Cerveteri Doc” – Bianco Secco, Bianco Frizzante, Bianco Amabile, Rosso Secco, Rosso Novello, Rosso Amabile, Rosato. Abbinamenti: mozzarella di bufala, fior di latte, ricotta romana, trippa alla romana.
 

Dal 24 settembre 2016 al 29 gennaio 2017 a Polignano a Mare, presso la Fondazione Pino Pascali – Museo d’Arte Contemporanea, si svolgerà il “Premio Pino Pascali 2016 – 19^ Edizione”

premio_pino_pascali_polignano_mare

La Fondazione Museo Pino Pascali ogni anno organizza il Premio Pino Pascali, storico premio istituito nel 1969 dai genitori dell’artista in seguito alla sua morte . Il premio viene assegnato ad un artista o un personaggio del mondo dell’arte  internazionale ancora in via di affermazione, scelto da una giuria di esperti, storici e critici d’arte, nominata anno per anno. L’artista selezionato, oltre a ricevere la riproduzione della nota scultura di Pino Pascali in ceramica bianca “Coda di Balena”, ha la possibilità di realizzare una mostra all’interno degli spazi dello stesso Museo che nel frattempo si impegna ad acquistare una delle opere delll’artista che entra cosi di diritto nella collezione di opere permanenti del Museo. Quest’anno il Premio Pino Pascali è stato assegnato all’artista tedesca Christiane Löhr.
Nata a Wiesbaden, vive e lavora tra Colonia e Prato. Ha studiato con Jannis Kounellis alla Kunstakademie di Düsseldorf.
Il suo lavoro è stato recentemente esposto alla Kunsthaus Baselland di Basel, che le ha dedicato un’importante mostra personale. Ha partecipato a numerose mostre e Biennali, tra cui l’Edizione 49 della Biennale di Venezia. Le sue opere sono collocate in prestigiose collezioni private e pubbliche e ha partecipato a mostre in importanti istituzioni tra cui il Vangi Sculpture Garden Museum a Shizuoka in Giappone, la collezione Panza di Biumo a Varese, il Kunstmuseum Bonn, il Museum of Arts and Design di New York, il National Centre for Contemporary Arts NCCA di Mosca, la Fundació Pilar i Joan Miró a Palma de Mallorca, la Fattoria di Celle, la Collezione Gori a Pistoia.
Orario:  domenica – martedì – mercoledì – giovedì – venerdì – sabato ore 11.00 – 13.00 e ore  17.00 – 21.00.

Sapori del territorio: “Dauno Dop” – Olio extra vergine di oliva con le seguenti caratteristiche chimiche ed organolettiche: acidità max 0,60%, perossidi <12 Meq02/kg., polifenoli totali > 100 p.p.m., colore dal verde al giallo, odore fruttato, sapore fruttato con eventuale leggera sensazione di piccante e amaro. Gli altri parametri chimico-fisici sono conformi all’attuale normativa UE sugli oli di oliva.