domenica , 17 ottobre 2021

Weekend 24-25 giugno 2017

Al Museo d’Arte Orientale di Torino (MAO), dal 31 marzo al 2 luglio 2017: “Dall’antica alla nuova Via della Seta”

antica_nuova_via_seta_torino

La mostra accoglie 70 opere, antiche e preziose, a rappresentare la storia millenaria dei rapporti tra la Cina e l’Occidente, in particolare l’Italia.
Tra le altre troviamo: Il “Cammelliere su cammello battriano” (VI-VII secolo), lo “Straniero dal volto velato” (VII-VIII secolo), piccoli capolavori dell’arte funeraria cinese, la “Mattonella con giocatori di polo” (1256-1335) e la “Descrizione illustrata del mondo di P. Ferdinand Verbiest” (1674).
Hanno messo a disposizione queste opere musei italiani ed europei tra cui: il Louvre e il Musée Guimet di Parigi, il Museum für Byzantinische Kunst di Berlino, il Museo delle Civiltà/Museo Nazionale d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci” di Roma, la Biblioteca Apostolica Vaticana, il Museo Nazionale del Bargello di Firenze.
Orario: dal martedì al venerdì 10.00 – 18.00. Sabato e domenica 11.00 – 19.00. Chiuso il lunedì.

Sapori del territorio: “Brachetto d’Acqui o Acqui Docg” – Vitigni: Brachetto d’Acqui. Vino aromatico, moderatamente dolce, profumato, moderatamente alcolico; colore rosso rubino poco intenso tendente al rosato o al granata chiaro. Abbinamenti con pasticceria secca piemontese, dolci da forno, fragole, pesche. Nella versione spumante (metodo Charmat) adatto come aperitivo anche insieme a stuzzichini salati. Utilizzato al bar per cocktails, long drinks e gelati, in cucina per dessert vari e macedonie di frutta.
 

Dal 22 giugno al 22 ottobre 2017: “Velázquez e Bernini: autoritratti in mostra”. Perugia – Nobile Collegio del Cambio

velazquez_bernini_perugia

Una mostra per indagare il reciproco influsso che, Gian Lorenzo Bernini e lo spagnolo Diego Velázquez, hanno avuto nell’ambito della ritrattistica, in questo caso nell’autoritratto. Un numero selezionatissimo di magnifiche opere tra cui: “Autoritratto di Velázquez” conservato nella Pinacoteca Capitolina di Roma (1629-1630), “Autoritratto a mezza figura” di Bernini della Galleria degli Uffizi, “Autoritratto di Velázquez” sempre degli Uffizi, “Autoritratto di Bernini” del Museo del Prado e “Autoritratto di Bernini” del Musée Fabre di Montpellier.
Orario: dal lunedì al sabato 9 – 12.30 e 14.30 – 17.30. Domenica e festivi 9 – 13.

Sapori del territorio: “Colli del Trasimeno Doc” – Bianco, Bianco Scelto, Cabernet Sauvignon, Gamay, Grechetto, Merlot, Rosato, Rosso, Rosso Scelto, Spumante Classico, Vin Santo o Vino Santo.
Abbinamenti: pecorino stagionato, corallina, beccacci e palombacci.
 

A Bari presso l’Archivio di Stato dal 9 maggio al 31 agosto 2017: “I Guerrieri di Terracotta del Grande Imperatore cinese Qin”

guerrieri_terracotta_bari

La mostra offre la possibilità di ammirare 16 Guerrieri di Terracotta (degli 8000 che raffigurano i Guerrieri dell’esercito imperiale), le celebri sculture a grandezza naturale che da oltre mille anni presidiano il mausoleo dell’Imperatore cinese QIN e inserite nel patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. I Guerrieri sono realizzati con impressionate realismo, infatti, riportano mutilazioni, ferite e deformazioni ed hanno un’aria triste, mesta, nobile e dignitosa. Ogni statua è diversa dall’altra: variano acconciature, uniformi e corazze a sottolineare che la guardia imperiale era composta dai migliori combattenti provenienti da eserciti di tutta la Cina. Le statue, del peso di circa 200 kg., tra 1,75 e 1,95 cm. di altezza, sono state realizzate con una tecnica che consisteva nel compattare cerchi di argilla in modo da creare un tubo (il torace) completato con l’aggiunta di gambe e braccia. La struttura veniva poi ricoperta da blocchetti di argilla per creare l’armatura e infine veniva aggiunta la testa.
Orario: dal lunedì al venerdì 9.00 – 17.30. Sabato 9.00 – 13.00 e 16.00 – 20.00.

Sapori del territorio: “Alezio Doc” – Dalle uve dei vitigni Negroamaro e con l’eventuale aggiunta di quelle di Malvasia nera di Lecce, Sangiovese e Montepulciano. Rosso e Rosato.
Abbinamenti: canestraio, caciocavallo, salsiccia leccese, soppressata.