mercoledì , 8 dicembre 2021

Weekend 4-5 luglio 2015

Al Galata di Genova l’immaginario del mare

35225-ge-300x225

Tra meraviglia e terrore, incanto e orrore, un viaggio nei temi del mondo del mare così come sono stati immaginati e rappresentati in diverse epoche, culture e società. E’ la mostra “Mare Monstrum. L’immaginario del mare tra meraviglia e paura” allestita al Galata Museo del Mare di Genova. Aperta fino al 10 gennaio 2016, è inclusa nel biglietto d’ingresso del Museo ed è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18). Sviluppata in sei sale, la mostra è allestita tra il 1° e il 2° piano del Galata e si articola in tre aree tematiche: l’orrore nel mare (tutto ciò che di mostruoso abita il mare); l’orrore del mare (il mare stesso come elemento pericoloso e terrificante); l’orrore dal mare (le meraviglie e gli orrori che vengono dal mare).

 

‘La grande fiaba’ di Tadini alla Galleria d’Arte Moderna di Roma

fiaba

Corporate Art’ è l’esposizione che riunisce le più importanti aziende sotto il segno dell’arte. A un anno esatto dalla fondazione dell’Archivio Storico del Gruppo Sisal, viene esposta ‘La grande fiaba’ di Emilio Tadini alla Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, fino all’11 ottobre. ‘Corporate Art’ punta a valorizzare la relazione tra il mondo del business e la creatività artistica. La mostra, organizzata in collaborazione con pptArt, prima piattaforma di crowdsourcing di arte, e con Luiss Creative Business Center, ha come obiettivo quello di recuperare la tradizione di collaborazione tra i due mondi, evidenziando i segnali recenti di una riscoperta delle potenzialità artistiche all’interno dei processi di marketing, responsabilità sociale e comunicazione aziendale. È la prima volta che 140 opere di Chagall vengono esposte in Italia. Una mostra da non perdere perché mai prima d’ora si era vista un’antologica così importante sul più grande artista ebreo della storia.

 

Mostre a Napoli: alla Biblioteca Nazionale “Banchetti e cuccagne”

slow-food-300x189

Si intitola “Il cibo in scena. Banchetti e cuccagne a Napoli in Età Moderna” l’esposizione che troverà luogo negli spazi della Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III”, nella centralissima Piazza del Plebiscito di Napoli. In particolare, la mostra proposta dall’istituzione culturale napoletana analizzerà il ruolo svolto dal cibo nell’ambito del banchetto e della festa in termini più generali. Tra gli elementi che costituiscono una qualsiasi occasione di festa, il concetto del “mangiare” ha infatti sempre ricoperto un ruolo fondamentale, fin dai lussuosi banchetti reali che si svolgevano qualche secolo fa.